Il Burgerland

Pin It

La più orientale tra le regioni austriache ed anche la più pianeggiante: qui le montagne (punto più alto è il Geschriebenstein 884 m s.l.m.) lasciano il posto a più dolci colline, a verdi pascoli, a curatissimi vigneti e frutteti. Infatti, il territorio del land, soprattutto la parte settentrionale, rientra dal punto di vista paesaggistico nella Pianura Pannonica (costituito da una depressione tettonica formatasi circa 20 milioni di anni fa).

Il Burgenland (3.961,80 km² ed una popolazione di circa 285 mila abitanti), soprannominato la regione del sole, per il suo clima più dolce rispetto al resto dell’Austria, confina a ovest con la Bassa Austria e la Stiria, a est con l’Ungheria, a sud con la Slovenia e a nord per pochi chilometri con la Slovacchia (regione di Bratislava).

Fino al 1921 questo land di lingua tedesca era di dominio ungherese, poi in seguito al Trattato di Saint-Germain passò sotto l’Austria. Dal punto di vista amministrativo risulta suddiviso in 7 distretti (Neusiedl am See, Eisenstadt-Umgebung, Mattersburg, Oberpullendorf, Oberwart, Güssing, Jennersdorf) e 2 città statutarie (Eisenstadt e Rust).

Il capoluogo del land è Eisenstadt (superficie: 42,91 km²), il più piccolo capoluogo austriaco. Poco più di 12.500 abitanti, situato ai piedi della catena montuosa del Leitha, è un centro tranquillo e molto pittoresco che per decenni ospitò il compositore Joseph Haydn che lavorò alla corte di Esterházy. Oggi presso la sua residenza di allora (in J. Haydn Gasse) è possibile visitare un museo che ospita diversi strumenti musicali ed oggetti appartenuti al grande musicista.

La principale attrazione cittadina è però il meraviglioso castello barocco di Esterházy (Schloss Esterházy, che s’affaccia sull’omonima piazza), nobile famiglia di origine ungherese. Oggi è suggestiva sede di mostre ed importanti eventi culturali e sociali.

Altra architettura magnifica è la Cattedrale dedicata a Saint Martin che fu eretta su i resti di una cappelletta duecentesca. Meritano una visita anche la chiesa (dal 1630 consacrata all’Arcangelo Michele e riedificata in stile barocco in seguito a un incendio) ed il convento francescano fondato nel 1386 dall’arcivescovo Johann Kanizsai. Il complesso è completato da un museo d’arte sacra allestito al secondo piano del monastero.

Pregevole è il Municipio, Rathaus, dalla tipica architettura del primo Rinascimento. Nel 1926 sono stati riscoperti affreschi probabilmente riadattati al gusto barocco e rappresentanti allegorie riconducibili alle virtù cardinali e alle scene bibliche.

Hotel Consigliati

Lenas Donau Hotel

Lenas Donau HotelSituato in una posizione tranquilla direttamente sul fronte riva del Vecchio Danubio, a soli 5 minuti a piedi dalla Stazione della Metropolitana Alte [...]

Hotel-Restaurant Fritz Matauschek

Hotel-Restaurant Fritz MatauschekQuesto piccolo e tradizionale hotel offre un'atmosfera personalizzata ed è situato nella zona occidentale di Vienna, con facili collegamenti tramite [...]

Hotel Admiral

Hotel AdmiralSituato in una posizione centrale nel cuore di Vienna, nelle immediate vicinanze di Mariahilfer Straße e del Quartiere dei Musei, l'Hotel Admiral dis [...]

Hotel König von Ungarn

Hotel König von UngarnL'hotel più antico di Vienna si trova nel centro della città, a soli 50 metri dalla Cattedrale di Santo Stefano e nelle immediate vicinanze di molte [...]

Hotel Ekazent Schönbrunn

Hotel Ekazent SchönbrunnSituato a soli 150 metri dai Giardini del Castello di Schönbrunn e a 12 minuti a piedi dal Castello di Schönbrunn, l'Ekazent Schönbrunn offre la co [...]

Ibis Wien Mariahilf

Ibis Wien MariahilfL'Ibis Wien Mariahilf sorge a 500 metri da Mariahilfe Strasse, la via dei negozi più ampia di Vienna, e offre un bar caffetteria e una reception aper [...]

Best Western Premier Schlosshotel Römischer Kaiser

Best Western Premier Schlosshotel Römischer KaiserLo Schlosshotel Römischer Kaiser, uno dei più tradizionali alberghi di Vienna, sorge in una posizione privilegiata nel centro della città, in una s [...]